Ottimo risultato per Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo con lo show “Questi siamo noi”

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Nov 2013 alle ore 3:30pm


Gigi D’Alessio e la compagna Anna Tatangelo con lo show “Questi siamo noi“, andato in onda ieri sera, in prima serata su Canale 5, ce l’hanno fatta. Sono riusciti a portarsi a casa un ottimo risultato. Sono stati visti da 4.235.000 telespettatori, per uno share del 19,46% con punte di oltre 6.000.000 e il 26% di share.

Un dato che ha permesso alla prima rete Mediaset di battere il fortissimo Terence Hill su Rai Uno con la puntata in replica di Un Passo dal cielo, che ha conquistato 4.091.000 telespettatori, per uno share del 13,79% nel primo episodio, e 4.055.000 (15,68%) nel secondo.

In “Questi siamo noi”, Gigi e Anna sono stati veramente se stessi. Con pregi, difetti e amici al seguito. ma dopotutto D’Alessio lo aveva annunciato a Mattino Cinque dicendo: “Sarà come una serata a casa nostra, faremo quello che sappiamo fare, cioè cantare, e ci saranno con noi tanti amici”. E la promessa è stata mantenuta. Quello che si è visto è stato uno spettacolo nazional popolare.

D’Alessio e compagna hanno portato in scena una ricetta tutto sommato ben riuscita, grazie anche alla regia di Roberto Cenci. Molto brava anche l’orchestra magistralmente diretta da Maurizio Pica.

Il cantautore partenopeo si è cimentato al pianoforte e alla chitarra nei suoi pezzi più noti, ma anche in alcune delle canzoni contenute nel nuovo disco, come ad esempio la struggente Se turnasse a nascere. A fare da cornice allo show i duetti incrociati assieme ad Alessandra Amoroso, i Modà, Roberto Vecchioni, Enzo Avitabile e Bianca Atzei. E i momenti comici con Paolo Bonolis, Ale&Franz e Biagio Izzo.

Non sono mancati i momenti di napoletanità, verace per Gigi, e acquisita per la Tatangelo che si è esibita nella Rumba de scugnizzi (con una coreografia di Marco Garofalo). Durante la cui esibizione la cantante di Sora ha mostrato anche la sua poliedricità e completezza artistica. Molto brava anche nel ballare un tango, più impacciato invece D’alessio.

Ma uno dei momenti clou della serata, è stato certamente quello della dedica d’amore tra i due artisti. Gigi ha dedicato alla sua compagna il brano ‘Mi sono innamorato di te‘ di Luigi Tenco, mentre lei gli ha cantato ‘Io che amo solo te‘ di Sergio Endrigo, e proprio su questo brano, la Tatangelo si è commossa dichiarando di essere ancora fortemente emozionata quando canta dinnanzi al suo compagno.

Grande emozione per le esibizioni di Roberto Vecchioni che ha parlato del suo tumore, regalando non solo una straordinaria performance delle sue più grandi hit di sempre (con “Luci a Sansiro” con D’Alessio al piano), ma anche un momento molto toccante che ha emozionato il pubblico e lo stesso cantautore.

Vecchioni ha raccontato della grave malattia che lo ha colpito e non è riuscito a trattenere la commozione. Un tumore al rene che però è riuscito a sconfiggere e al quale si è ispirato per “Ho conosciuto il dolore“, brano del suo ultimo album che ha cantato in diretta tra le lacrime e che il padrone di casa ha dedicato alla sua amata Campania, divenuta “Terra dei Fuochi” per i rifiuti tossici.

Il cantante si è poi lasciato andare nel racconto del suo dramma, criticando anche i medici che lo mandavano da un consulto all’altro prima di dargli la diagnosi esatta. Il cantautore ha poi spiegato di aver lottato con tutte le sue forze e di avercela fatta. Vecchioni si accinge a partire con un tour che segue l’uscita del suo ultimo disco. Commosso anche D’Alessio che ha confessato “vedere Roberto Vecchioni emozionato è una cosa meravigliosa“.

Molto bello anche il momento in cui il cantautore napoletano, fattosi da parte e sedutosi tra il pubblico, ha lasciato tutto lo spazio ai Modà, che hanno cantato “Sono già solo” e il loro ultimo singolo “Non è mai abbastanza“. Poi, D’Alessio è tornato sul palco e ha raccontato che una grande passione, oltre alla musica, accomuna lui è Francesco, ovvero quella per il Napoli e così ha regalato a Kekko una maglia della squadra di calcio, autografata da tutti i giocatori.