Palermo: l’omicida di Carmela Petrucci dichiarato incapace di volere

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 29 Nov 2013 alle ore 7:31am


Ha ucciso lo scorso anno una ragazza di 17 anni e ferì e ha ferito la sorella della vittima di 18 anni. Ha confessato di essere lui l’autore del delitto, eppure Samuele Caruso non sconterà l’ergastolo.

Sì perché, secondo la perizia fatta da esperti nominati dal giudice Daniela Cardamone l’imputato, che ora ha anni 23, quando accoltellò le due ragazzine, era capace di intendere e di volere.

Ad essere assassinata fu la diciassettenne, Carmela Petrucci, mente la sorella Lucia, ovvero la ex del giovane, oggi 19enne, rimase ferita.

Caruso, pertanto dovrebbe scontare una pena inferiore ai 20 anni, metà della quale in ospedale psichiatrico.