Internet: Papa Francesco “Sì al web ma attenzione a trappole e illusioni”

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 08 Dic 2013 alle ore 10:34am


Papa Francesco nel corso dell’udienza, ai partecipanti che erano presenti alla plenaria del Pontificio Consiglio per i Laici, soffermandosi sul tema “Internet” e sul dialogo promosso dal web, ha sottolineato che sono realtà utili ma che bisogna stare attenti alle “trappole e alle illusioni pericolose” che si celano dietro la tecnologia.

Il Santo Padre, ha inoltre spiegato che bisogna: ‘Annunciare Cristo nell’era digitale’, e continuando Papa Francesco ha detto: “Si tratta di un campo privilegiato per l’azione dei giovani, per i quali la ”rete” è, per così dire, connaturale. Internet è una realtà diffusa, complessa e in continua evoluzione, e il suo sviluppo ripropone la questione sempre attuale del rapporto tra la fede e la cultura“.

Ma il Papa, ha giustamente puntualizzato, che internet non basta, la tecnologia non è sufficiente. “Questo però – ha precisato – non vuol dire che la presenza della Chiesa nella rete sia inutile; al contrario, è indispensabile essere presenti, sempre con stile evangelico, in quello che per tanti, specie giovani, è diventato una sorta di ambiente di vita, per risvegliare le domande insopprimibili del cuore sul senso dell’esistenza, e indicare la via che porta a Colui che è la risposta, la Misericordia divina fatta carne, il Signore Gesù”.