Da Gennaio arriva la tassa Siae sugli smartphone

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Dic 2013 alle ore 11:28am


Il nuovo emendamento stabilisce che è equo il compenso, riguardante un aumento della tassa Siae sui dispositivi dotati di memoria. Trattasi di un indennizzo futuro per l’utilizzo fraudolento di smartphone, tablet ecc che dovrebbe partire già dal prossimo mese di Gennaio.

La Siae alza dunque il compenso su tali dispositivi in quanto, possono essere utilizzati anche in modo illecito, attraverso download di film, musica ecc. e dunque tale indennizzo sarebbe un ristoro per i possibili detentori dei diritti copyright che verranno violati.

L’aumento della tassa sarà del 70% e andrà alla Siae, la quale potrebbe aumentare i suoi introiti da 80 milioni di euro annuali sino a 120 milioni di euro, cosa che si potrebbe ripercuotere anche sul costo dei dispositivi mobili.

Nel complesso si tratta di una vera e propria tassa sugli smartphone e dispositivi mobili basata sul “potenziale” utilizzo del dispositivo.