Ipertensione, le donne corrono più rischi degli uomini

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Gen 2014 alle ore 8:20am


Le donne sarebbero più a rischio di ipertensione rispetto agli uomini. L’allarme è stato lanciato dai ricercatori del Wake Forest Baptist Medical Center (Usa), autori di uno studio pubblicato sulla rivista ‘Therapeutic Advances in Cardiovascular Disease’, secondo cui esistono sostanziali differenze nei meccanismi che causano la pressione alta nelle donne rispetto agli uomini.

Carlos Ferrario, professore di Chirurgia presso la Wake Forest Baptist nonché autore dello studio afferma che “la comunità medica riteneva che la pressione alta fosse la stessa per entrambi i sessi e il trattamento era basato su questa premessa”.

Questi esperti hanno scoperto che negli ultimi 20 anni si è verificato un calo significativo della mortalità cardiovascolare negli uomini, cosa non successa invece per le donne.

E per accertare le cause di tale differenza hanno analizzato 100 uomini e donne di 53 anni in su, con problemi di ipertensione non trattata e altre patologie scoprendo una serie di test per verificare se il cuore o i vasi sanguigni fossero i principali responsabili dell’aumento della pressione sanguigna. E da qui è emerso un risultato a dir poco sconcertante. Un valore tra il 30% e il 40% di problemi vascolari in più nelle donne rispetto agli uomini, concludendo che è importante valutare nuovi protocolli terapeutici per trattare le donne ipertese.