Massimo Di Cataldo è innocente, la Procura lo scagiona dalle accuse di violenza e procurato aborto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 14 Gen 2014 alle ore 1:35pm


Massimo Di Cataldo è innocente. Per la Procura di Roma, non c’è stata nessuna violenza né procurato aborto nei confronti della ex compagna. La vicenda giudiziaria nata su Fb dopo che l’allora ex fidanzata Anna Laura Millacci pubblicò delle foto a testimonianza delle presunte violenze è giunta al capolinea, scagionando completamente da ogni accusa Di Cataldo.

Il legale del cantante, ha fatto sapere ai media che la consulenza disposta dalla Procura da ragione al suo assistito, in quanto non vi sarebbe alcun elemento a sostegno delle accuse mosse dalla Millacci, e pertanto chiederà l’archiviazione della causa per maltrattamenti e procurato aborto.

Intanto il cantante confessa che ‘questo risultato conferma la buona fede con cui sostengo da sei mesi la mia innocenza. In un momento in cui si è parlato tanto di soprusi sulle donne faceva comodo un capro espiatorio. E quale mostro migliore di un uomo che da sempre canta canzoni d’amore avrebbe fatto più scalpore? Ho passato un periodo buio nel quale ho combattuto per non sprofondare nella depressione‘.