Problemi di erezione già a 18 anni per colpa di droghe, stress e cattive abitudini

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Gen 2014 alle ore 7:41am


Secondo un recente studio, i problemi di natura sessuale iniziano ad essere sempre più frequenti tra i giovani. Un ragazzo su 20 tra i 18 e i 30 anni, avrebbe rivelato almeno un episodio di disfunzione erettile.

Il presidente della Società italiana di andrologia e medicina della sessualità, Emanuele A. Jannini, parla così di “Un esercito di sofferenti”. L’andrologo nello spiegare i motivi del disagio sessuale parla di cause come droghe, stili di vita errati, ansia, oltre che di cattiva alimentazione.

L’esperto, spiega inoltre, che “Se è vero che solo il 52% degli impotenti ne ha parlato col medico, ben il 70% che l’ha fatto non ne segue le prescrizioni e non si cura”. E che la disfunzione erettile non è l’unico problema che affligge i giovani durante i rapporti sessuali.

Un italiano su quattro è affetto da eiaculazione precoce, ma quasi tre milioni di giovani soffrono di disfunzione erettile, mentre una donna su due ha disturbi di natura sessuale. Per non parlare poi di tanti che fanno sesso senza precauzioni, con il rischio di ammalarsi di malattie veneree o di Aids.