Gallipoli: ginecologa consiglia visite alle pazienti con autoreggenti e gonna

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Feb 2014 alle ore 9:43am


E’ accaduto in un Consultorio di Gallipoli suscitando molto scalpore. Un cartello, scritto a mano su un foglio A4, invitava tutte le donne che dovevano sottoporsi alla visita ginecologica ad indossare calze autoreggenti e gonne.

L’avviso recitava: “L’abbigliamento consigliato per una visita ginecologia: gonna e calze autoreggenti”. A scriverlo è stata la dottoressa Bruna Scarcia.

La ginecologa, si è detta rammaricata per l’accaduto e con una spiegazioni sul suo profilo di Facebook ha cercato di mettere fine alla vicenda, spiegando che si era pensato “solo velocizzare le visite e garantire la massima igiene”.

Il caso è nato dopo che una paziente, indignata per “l’invito”, aveva fotografato e postato sul suo profilo facebook il foglio formato A4 scritto a penna dalla dottoressa. Suscitando commenti di ogni tipo.

L’avviso, viste le reazioni, è stato subito rimosso e sostituito con un altro: “Per diminuire i tempi di attesa per una visita ginecologia e per una ecografia, l’abbigliamento consigliato è gonna e calze”.