Teatro San Carlo di Napoli: flash mob degli artisti e inno d’Italia contro la Legge Bray

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 10 Feb 2014 alle ore 11:49am


I lavoratori del San Carlo e dell’Opera di Roma hanno partecipato uniti ad un flash mob contro la legge Valore Cultura nella Galleria Umberto I di Napoli.

Sono usciti dalle mura del Teatro mettendo in scena un flash mob in pubblico, suonando e cantando nella Galleria Umberto. Un modo questo, per coinvolgere i cittadini sulla difficile condizione dell’ente lirico, soprattutto dopo le dimissioni dei membri del Cda e il conseguente commissariamento voluto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Accanto a loro c’erano anche i colleghi del Teatro dell’Opera di Roma, giunti a Napoli per “dimostrare che i lavoratori delle Fondazioni lirico-sinfoniche ci sono, sono uniti e sono molto combattivi”.

Ben 500 i partecipanti, senza colori e sigle sindacali. Applausi per il sindaco De Magistris, definito in uno striscione come il “presidente dell’Opera di Roma” in quanto contrario alla scelta fatta dal sindaco Marino di aderire alla legge Valore Cultura.