Fare la pipì in piscina danneggia polmoni, cuore e sistema nervoso

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 07 Mar 2014 alle ore 12:39pm


Fare la pipì in piscina può causare seri problemi di salute. A rivelarlo una ricerca condotta dalla China Agricultural University con la Purdue University, pubblicata su Environmental Science & Technology.

Dai composti contenuti nell’urina, è emerso che mescolati a quelli del cloro si possono generare delle sostanze chimiche che poi sono responsabili di seri problemi respiratori.

I ricercatori sono arrivati a questa conclusione dopo aver eseguito dei test di laboratorio, combinando l’acqua raccolta in alcune piscine cinesi con sostanze che imitano la composizione chimica del sudore e dell’urina.

Il cloro adoperato per disinfettare le piscine reagirebbe con molte sostanze chimiche secrete dal corpo umano, in particolare con l’acido urico contenuto nella pipì dando così vita a sostanze pericolose.

La clorurazione dell’acido urico inciderebbe a sua volta alla formazione del cloruro di cianogeno nelle piscine, generando una sostanza, dannosa per i polmoni, il cuore e il sistema nervoso centrale attraverso l’inalazione.