Come proteggere la pelle dal sole di primavera

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 26 Mar 2014 alle ore 2:53pm


Non tutti sanno che la nostra pelle è a rischio anche in primavera, in quanto, in questa stagione le radiazioni ultraviolette del sole rischiano di danneggiarla proprio come accade in estate.

Ecco allora dei semplici ed essenziali accorgimenti per prevenire spiacevoli conseguenze:

Evitare di esporsi nelle ore più calde della giornata;

Proteggere sempre gli occhi con dei buoni occhiali da sole, abbastanza grandi in modo da schermare anche le radiazioni riflesse;

Assumere vitamine e antiossidanti. Fra questi ultimi una sostanza antiossidante molto efficace è il licopene contenuta nei pomodori, altra, è la luteina degli spinaci. Mangiare dunque molta frutta e verdura che li contengono e se occorre assumere integratori alimentari.

Utilizzare una adeguata crema solare con fattore protettivo adatto in base al tipo di pelle.. Coloro che hanno la pelle molto delicata, già in primavera possono iniziare ad usare una crema protettiva da applicare al viso prima di uscire di casa. In commercio esistono diverse creme idratanti contenenti anche un fattore protettivo. Possono essere usate dalle donne prima dell’applicazione del fondotinta, o se si preferisce comprarne uno che lo contenga.

Usare sempre gli stessi accorgimenti anche nelle giornate nuvolose, perché il rischio di scottarsi è quasi lo stesso. In pratica le nuvole lasciano comunque passare i raggi infrarossi che rappresentano le radiazioni solari capaci di generare la sensazione di calore che non essendo avvertita come quando c’è il sole, spingono ad esporsi più a lungo senza accorgersi che il rischio è lo stesso, e pertanto, senza la protezione di filtri solari adeguati ci si può scottare lo stesso.

Evitare ad esporsi alle lampade abbronzanti soprattutto prima di esporsi al primo sole. In quanto la melanina si accumula solo in uno strato sottile del derma, assorbendo un maggior numero di radiazioni, anche superiore a quanto avviene con l’esposizione solare. Inoltre, da alcuni anni, è scientificamente accertato che le lampade abbronzanti possono essere dannose per la pelle, causa di melanoma, tra i tumori più maligni e difficili da curare. Infine le lampade abbronzanti sono assolutamente vietate ai minori e alle donne in gravidanza.