Artiglio del diavolo: rimedio naturale per articolazioni, muscoli e disturbi gastrici

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 30 Mar 2014 alle ore 7:52am


L’artiglio del diavolo è un rimedio naturale efficace contro diverse problematiche di salute.

Deve il suo nome alle estremità uncinate e ritorte. Si presenta in natura con fiori violacei che si trasformano in questi frutti ovoidali uncinati. La parte che contiene maggior principio attivo, è l’arpagoside ovvero la radice, di cui si usa l’estratto secco.

L’harpagophytum procumbens, o arpagofito, è una pianta che cresce in Africa (la Namibia è lo Stato con la percentuale più alta di esportazioni al mondo) utilizzata da secoli dalle popolazioni indigene che ne avevano intuito i benefici antidolorifici e antinfiammatori.

Diversi studi scientifici, ne hanno accertato e confermato le molteplici proprietà benefiche, soprattutto analgesiche e antipiretiche. L’artiglio del diavolo è molto efficace in caso di dolori muscolari, dolori reumatici, artrite reumatoide, reumatismo infiammatorio, osteoartriti, tendiniti, contusioni, dolori alla schiena, cervicale, mal di testa, contusioni, micro traumi e altre infiammazioni muscolari.

Possiede notevoli proprietà digestive, tant’è che se viene assunto come infuso, è un valido rimedio anche per abbassare il colesterolo ed eliminare l’acido urico; rivelandosi un trattamento efficace contro la gotta.

Infine, agisce anche sul fegato eliminando le tossine (distonie del sistema epatobiliare, colecistite).

Di contro, non è adatto per chi è predisposto a disturbi gastrici, soffre di gastrite o ulcere gastriche e duodenali, ed è sconsigliato durante la gravidanza.

L’artiglio del diavolo, è un rimedio naturale molto efficace paragonabile ai farmaci della medicina tradizionale. Provare per credere!

E’ acquistabile nelle erboristerie, farmacie, parafarmacie e in alcuni centri commerciali nei reparti dietetici, come integratore alimentare in opucoli, tintura, pomata, ed estratto secco.