La regina Elisabetta II a Roma per una visita-lampo da Napolitano e dal Papa, in ambito glicine

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 03 Apr 2014 alle ore 1:46pm

La regina Elisabetta II è arrivata a Roma. L’aereo privato, su cui viaggiavano la sovrana e il consorte, il principe Filippo, duca di Edimburgo, è atterrato all’aeroporto militare di Ciampino alle ore 12.30.

Elisabetta II ripartirà dallo stesso scalo in serata dopo una fitta giornata di appuntamenti. In primo luogo, visiterà il Quirinale su invito del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, subito dopo incontrerà in Vaticano il Santo Padre con il quale, avrà un semplice colloquio in una piccola sala dell’Aula Paolo VI, e non indosserà neppure gli abiti scuri (con veletta) usati nei precedenti incontri con altri pontefici. Il fulcro della giornata sarà il pranzo al Quirinale.

La regina per tale occasione ha indossato un cappotto color glicine con un cappello in tinta ornato di fiori. Sul soprabito una grande spilla di zaffiri con rifiniture in oro e diamanti, che fu acquistata dalla Regina Mary, la nonna di Elisabetta, nel 1934 e donata alla nipote nel 1953. Il vestito indossato dalla sovrana, è dello stilista inglese Stewart Parvin. Ad accoglierla c’era l’ambasciatore britannico Christopher Prentice.

Un corteo di auto ha condotto la Regina Elisabetta verso il Quirinale. Al suo arrivo a Ciampino, la sovrana inglese è stata accolta da parte italiana dal Capo del Cerimoniale Diplomatico della Repubblica, ambasciatore Stefano Ronca e dall’Arcivescovo Francesco Canalini, in rappresentanza della Santa Sede, oltre che dalla moglie dell’ambasciatore Prentice.

La regina, dopo aver ricevuto un omaggio floreale da parte di una bambina, figlia di un rappresentante dell’ambasciata britannica, insieme al consorte, è passata davanti ad un picchetto d’onore dell’Aeronautica Militare, prima di entrare nella Sala di rappresentanza del 31 Stormo.

A bordo di una Lancia Thesis blu, la coppia reale ha lasciato lo scalo romano. I consorti reali sono stati accolti nel cortile d’onore del Quirinale dal presidente Giorgio Napolitano e dalla moglie Clio.

Alla regina sono stati presentati gli onori militari e sono stati suonati gli inni nazionali dei due Stati. La bandiera britannica, è stata issata sul torrino del Quirinale.

Per Elisabetta II, salita al trono dopo la morte del padre Giorgio IV nel 1952, è la quarta volta che viene in visita a Roma. La prima risale al 1962 quando il Papa era Giovanni XIII, e al governo c’era Giulio Andreotti che la accompagnò in Campidoglio.