Varese: arrestata pensionata che finge rapina per discolparsi dell’omicidio del marito

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 19 Apr 2014 alle ore 10:41am

Aita Melina pensionata di 64 anni di Somma Lombardo (Varese), è stata arrestata dai carabinieri nella notte fra venerdì e sabato con l’accusa omicidio del marito Antonino Faraci, trovato morto il 13 aprile scorso nell’abitazione della coppia.

La donna aveva rivelato ai carabinieri di non essere in quel momento nell’abitazione ma impegnata in una rapina. Ma gli investigatori non le hanno creduto, Melina avrebbe finto la rapina per nascondere l’omicidio del marito.

I carabinieri, nel giro di cinque giorni, sono riusciti a raccogliere molti elementi che hanno smentito la versione data dalla donna.

La pensionata dovrà ora rispondere anche di simulazione di reato aggravata per garantirsi l’impunità dall’omicidio.

I militari che seguono il caso, sono ora in attesa di altri riscontri da parte del Ris. La procura di Busto Arsizio ha disposto intanto il fermo della donna anche in relazione al pericolo di inquinamento prove e di fuga.