Attenzione all’alimentazione è a rischio anche l’attività sessuale

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Apr 2014 alle ore 7:08am

Se a letto fate cilecca la colpa potrebbe essere dell’alimentazione. A rivelarlo è un nuovo studio scientifico, che afferma che i cibi che una volta erano ritenuti afrodisiaci, oggi non lo sono più perché invece di favorire e migliorare la prestazione sessuale, la peggiorano, mentre quelli piccanti come il peperoncino, sono invece dannosi alla prostata.

A sostenerlo i ricercatori della Società europea di Urologia.

La classifica dei cibi che fanno bene e che al contrario danneggiano la salute sessuale è stata stilata da Vincenzo Mirone, professore di urologia all’università Federico II di Napoli e segretario della Siu.

Secondo l’esperto – che ha partecipato al congresso della Società europea di urologia che si è tenuto a Stoccolma, e che ha fornito indicazioni riguardo ad una sana vita sessuale – gli uomini devono stare attenti a non consumare cibi piccanti che possano infiammare la prostata; consumare molto caffè, birra e supercolici, ma al contrario mangiare tanta frutta e verdura, includendo anche kiwi, carote e spinaci, ricchi di zinco, di selenio e vitamina C.

Consigliato anche un buon bicchiere di vino rosso.