Il batterio “methylocella silvestri”, che in genere è presente nel suolo, potrebbe essere in grado di mettere fine al riscaldamento globale.

Come? Assorbendo le emissioni di gas naturale e artificiale prima che vengano rilasciate nell’atmosfera. Lo rivela una recente ricerca condotta dalla University of East Anglia.

Il ‘Methylocella silvestris’, presente in tutto il mondo e in ambienti diversi, secondo quanto pubblicato sulla rivista ‘Nature’, potrebbe arrestare la fuoriuscita di gas, innescata dall’uomo o dalla natura.

La scoperta è di vitale importanza poiché il batterio potrebbe ridurre l’inquinamento globale.

Il ‘Methylocella silvestris’ presente nel gas propano e metano potrebbe difendere, secondo quanto dicono gli esperti, la nostra amata Terra dalle fuoriuscite di petrolio o di altri prodotti tossici.

I ricercatori sono arrivati a tali conclusioni dopo aver studiato i batteri del ‘Methylocella silvestris’, normalmente presenti nella torba, nella tundra e nei suoli forestali del nord Europa.

Secondo Colin Murrell, autore dello studio e ricercatore della Facoltà di Scienze Ambientali dell’Università di East Anglia, il “microbo può crescere alimentandosi sia di metano che di propano”, riducendo così l’impatto negativo dei gas sull’atmosfera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.