Firenze, preso il killer di Andrea Cristina Zanfir, trovata nuda e crocifissa sotto un cavalcavia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 09 Mag 2014 alle ore 9:48am

E’ stato subito risolto il giallo dell’omicidio della giovane romena Andrea Cristina Zanfir, trovata nuda il 5 maggio e crocifissa sotto un cavalcavia di Firenze.

L’assassino è Riccardo Viti, un idraulico fiorentino di 55 anni. Il ministro Angelino Alfano si Twitter ha annunciato “Sono state trovate prove inconfutabili a suo carico, l’uomo ha confessato il delitto”.

Il ministro ha espresso “un ringraziamento alle donne e agli uomini della polizia che proteggono i cittadini”.

L’arresto è avvenuto alle prime ore del giorno in via Locchi, zona Careggi, alla periferia nord di Firenze. Portato in questura, l’uomo è stato subito interrogato dal pm Paolo Canessa e, dopo alcune ore, ha confessato il delitto, dicendo “E’ finita, è finita. Ho fatto una sciocchezza”.

Tra gli elementi che hanno portato al suo fermo c’è senz’altro il nastro adesivo con il logo dall’azienda ospedaliera trovato in casa sua e con il quale l’uomo avrebbe immobilizzato la vittima dopo averla seviziata e violentata.

Si attende ora l’esame del Dna per capire se l’assassino ha anche alle spalle altri casi di sevizie e tentati omicidi, denunciati da altre donne nel corso degli anni.