E’ uscito l’8 maggio, in tutte le sale italiane il bellissimo film della regista argentina Lucia Puenzo, intitolato “The German Doctor”, che racconta l’ambigua e crudele figura del medico nazista Josef Mengele, ribattezzato ‘dottor morte’.

Patagonia, 1960. Uno medico tedesco incontra una famiglia argentina e la segue nel lungo viaggio attraverso il deserto verso Bariloche dove Eva, Enzo e i loro tre figli vogliono aprire una casa vacanze vicino il lago di Nahuel Huapi. Questa famiglia risveglia nell’uomo la sua ossessione per la purezza e la perfezione. Così la sua attenzione si focalizza su una delle figlie, Lilith, una ragazzina di 12 anni molto minuta per la sua età. All’oscuro della sua vera identità, il medico tedesco viene accolto con entusiasmo in famiglia e affitta una stanza nella loro casa grazie al suo carisma ed ai suoi modi eleganti, alle sue conoscenze scientifiche; fino a quando i membri della famiglia nnon scopriranno di vivere con uno dei più terribili criminali della storia.

L’uomo è stato un professionista spietato che, durante la Seconda Guerra Mondiale, ha condotto numerosi esperimenti su bimbi e adolescenti segregati ad Auschwitz, ma che nonostante tutto, non ha scontato neppure un giorno di carcere perché è riuscito a fuggire in Brasile o in Argentina, dove è rimasto fino alla morte.

Il film è interpretato da grandi attori internazionali, come Alex Brendemühl, Natalia Oreiro, Diego Peretti e Florencia Bado.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.