Arriva il laser che diagnostica il cancro della pelle e che può evitare la biopsia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 29 Mag 2014 alle ore 7:51am


Arriva un nuovo strumento altamente capace di diagnosticare il tumore della pelle. Tale dispositivo, potrebbe prendere anche il posto della biopsia. Si tratta di una tecnica di imaging che utilizza un laser. Uno strumento innovativo messo a punto dall’Università del Queensland, con la collaborazione dell’Università di Leeds.

La scoperta è sicuramente innovativa e all’avanguardia, in quanto il laser permette una precisa visione della struttura della pelle e dell’area da esaminare.

Autore principale della ricerca è Yah Leng Lim, che spiega: “Abbiamo costruito un prototipo e riteniamo che il sistema potrà facilitare una diagnosi tempestiva del cancro alla pelle, con migliori risultati per i pazienti. Ridurrà la necessità di ricorrere a biopsie nelle persone che presentano sintomi di cancro alla pelle come protuberanze, nei e lesioni“.

Lim sottolinea anche che le tecniche attuali comportano la rimozione chirurgica della lesione e pertanto, l’esame visivo non è sempre perfetto. Le opzioni di trattamento, come la chirurgia, possono sovrastimare l’estensione del tumore, portando alla rimozione di tessuto sano oltre a quello danneggiato.