Il ‘Festival Giorgio Gaber’ coinvolgerà tutta la Toscana, con un calendario ricco di appuntamenti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Giu 2014 alle ore 2:53pm

Il Festival Giorgio Gaber torna anche quest’anno, triplicando rispetto al 2013, i Comuni dove si terrà.

Ogni Comune che ha aderito alla manifestazione, avrà un proprio particolare momento, di spettacolare divulgazione e ricordo nel nome del Signor G.

Il Festival partirà ufficialmente il primo luglio dalle Terme Tettuccio di Montecatini con Enzo Iacchetti in “Chiedo scusa al signor Gaber“.

Ma già dalla giornata di domani, venerdì 13 giugno, si potrà assistere ad un’anteprima speciale in Piazza dell’Anfiteatro di Lucca, con l’attrice-cantante Rossana Casale ne “Il Signor G e l’amore“. Nel suo concerto-spettacolo l’artista eseguirà una rivisitazione di Gaber in chiave jazz.

A seguire, giovedì 26 e venerdì 27 giugno a Camaiore, nella Chiesa di San Michele, si terranno invece le selezioni per l’evento popolare diretto e organizzato dal drammaturgo e cantautore Gian Piero Alloisio, che aprirà, come lo scorso anno, la rassegna con “Le strade di notte”.

Poi toccherà ad una “mega compagnia” musicale e teatrale composta da centinaia di artisti, professionisti e amatoriali, animare per quattro ore le vie del Centro Storico cantando e recitando il Teatro-Canzone che Giorgio Gaber e Sandro Luporini, hanno scritto, per anni, a Montemagno, una suggestiva collinetta proprio sopra Camaiore.

Il Festival Giorgio Gaber 2014 coinvolgerà i seguenti Comuni toscani: Arcidosso, Altopascio, Aulla, Calenzano, Camaiore, Capannori, Carrara, Castelnuovo di Garfagnana, Forte dei Marmi, Lucca, Massa, Massarosa, Montecatini Terme, Pisa, Pontremoli, Prato, Vecchiano, e Viareggio, con il sostegno della Regione e delle Provincie di Lucca e Massa-Carrara.

Un ringraziamento per questa bellissima kermesse, va anche alla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e alla Fondazione Banca del Monte di Lucca.

Per ulteriori informazioni sullo svolgimento del Festival, sui relativi aggiornamenti visitare il sito web ufficiale della FONDAZIONE GIORGIO GABER, www.giorgiogaber.it.