Non esistono regole precise che stabiliscano che un sedere sia più bello di un altro. L’importante è mantenerlo tonico, come fa Alessia Marcuzzi, Jennifer Lopez, Claudia Leitte, o Beyoncé, che durante le sue esibizioni, lo rende perfetto con guaine e calze.

Il fascino e la forma giusta, sono solo il frutto di un carisma, carattere e di un po’ di cura. Ecco allora che la cellulite e la ritenzione idrica, di cui ne soffrono anche tante donne dello spettacolo, passano in secondo piano.

Secondo un recente sondaggio, infatti, il 42% delle italiane è convinta che i glutei siano un vero e proprio problema, sia da un punto di vista fisico che psicologico, tant’è che il 19% di esse teme la prova costume e in spiaggia preferisce coprirsi con un pareo.

Gli uomini, però, di contro preferiscono le donne con un sedere formoso e prosperoso. Eppure il tanto amato ed ammirato lato B, nel corpo femminile è la parte più esposta e più imperfetta, perché con l’andare del tempo è quella che subisce maggiori sollecitazioni, come sbalzi di peso, ormonali e ritenzione idrica, dovuta anche ad una vita sedentaria o troppo in piedi.

Ma allora cosa fare?

Il primo consiglio è quello di condurre una sana alimentazione, che sia bilanciata, ricca di potassio e povera di sodio. Evitando il consumo di formaggi grassi e di salumi, preferendo invece jogurt, frutta, cereali integrali, carne e pesce. Bevendo quasi 2 litri di acqua al giorno, tisane drenanti, e come spuntini, frullati e centrifugati.

Non meno importante è certamente l’esercizio fisico, che combatte la sedentarietà, aiutando a mantenere il fisico allenato, espellendo le tossine, bruciando i grassi, scaricando lo stress, aiutando a prendere sonno. L’esercizio costante, permette inoltre ai muscoli dei glutei di mantenersi tonici. Consigliati dunque il nuoto, lo spinner, la cyclette, la corsa, la passeggiata veloce, l’acqua gim, gli affondi, lo step, gli squat, il tapis roulant, il pilates, lo zumba e il ballo.

La cellulite può essere causata oltre che da una cattiva circolazione sanguigna e da una cattiva alimentazioni, anche da cattive abitudini. Come ad esempio l’uso di alcolici, il fumare, e da una errata posizione posturale. Per questo, un posturologo o un personal trainer possono insegnare il modo giusto per stare in piedi evitando di caricare tutto il peso del corpo sull’esterno della coscia.

Un altro consiglio, è quello, di utilizzare, scrub, creme e fanghi drenanti, per attivare e favorire la circolazione. Sottoporsi a massaggi linfodrenanti o a pressoterapia. A casa concedersi una doccia calda e poi fredda, ed infine ricorrere ad abiti anti-cellulite: jeans, pants e biancheria intrise di sostanze drenanti e disintossicanti, che, una volta indossati, agiscono con costanza per tutta la giornata conferendoci un aspetto più bello a gambe, cosce e glutei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.