Dal 1° luglio ticket sanitario collegato al reddito dichiarato fornito dal Ministero delle Finanze

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Giu 2014 alle ore 11:40am

Nel giro di 6 mesi, verrà messa in atto la nuova legislazione riguardante il sistema sanitario che andrà ad adeguare il reddito, in modo proporzionale, il pagamento relativo alle visite e alle prestazioni mediche e l’acquisto di farmaci. Tale riforma includerà anche le malattie croniche.

Con l’adeguamento al reddito, verrà a cadere il sistema attuale di esenzione che non sarà applicato a tutti. I ticket sanitari saranno dunque collegati al reddito percepito dall’intera famiglia.

Ma sembra non essere solo questa la novità. Sembra infatti che le cliniche che non arrivano a 60 posti letto, verranno estromesse dal SSN nel giro di 3 anni.

Dal 1° luglio cambia anche la figura di coloro che saranno preposti a fornire i dati sul reddito, niente più autocertificazione, né poteri di assegnazione delle fasce da parte di medici e farmacisti.

Gli unici dati saranno forniti dal Ministero delle Finanze che a sua volta terrà conto della dichiarazione dei redditi.