giugno 21st, 2014

Nozze col solstizio d’estate per Eros Ramazzotti e Marica Pellegrinelli, abiti Valentino

Pubblicato il 21 Giu 2014 alle 7:30pm

Venerdì scorso, il 6 giugno, Eros Ramazzotti (51 anni) e la sua compagna, Marica Pellegrinelli (26 anni) nella sala di Palazzo Reale si sono detti sì, con il rito civile officiato dal notaio Qauggia davanti a pochissimi invitati. Erano soltanto in cinque: gli sposi, i due testimoni e il padre della sposa. (altro…)

Insalata di Polpo, finocchi e bottarga

Pubblicato il 21 Giu 2014 alle 2:36pm

La ricetta che vi proponiamo oggi è fresca e light, un piatto ideale per l’estate. E’ a base di polpo, finocchi e bottarga. La potete consumare come antipasto, a pranzo o anche a cena. E’ veloce e semplice da preparare, richiede pochi ingredienti. (altro…)

Fisco: dal 2015 per 30 milioni di italiani 730 precompilato

Pubblicato il 21 Giu 2014 alle 2:08pm

Dal 2015 arriva a 30 milioni di italiani, in via sperimentale, la dichiarazione dei redditi già precompilata relativa ai redditi 2014, secondo quanto previsto dalla bozza del decreto legislativo che attua la delega fiscale. (altro…)

Singhiozzo: cause, rimedi e rischi

Pubblicato il 21 Giu 2014 alle 1:46pm

Il singhiozzo è un disturbo innocuo e passeggero, ma se dura per oltre due giorni, si tratta di una vera e propria condizione che prende il nome di singhiozzo continuato, e che diventa poi intrattabile se supera i due mesi. (altro…)

Papa Francesco in Calabria dai detenuti di Castrovillari “basta violenza sui bambini”

Pubblicato il 21 Giu 2014 alle 1:01pm

Papa Francesco al suo arrivo è stato accolto tra applausi e lacrime a Castrovillari. Durante la sua visita ha incontrato il padre ed altri familiari di Cocò Campolongo, il bambino di tre anni bruciato e ucciso a Cassano allo Jonio. Durante l’incontro il Pontefice ha detto: “Mai più succeda che un bambino debba avere queste sofferenze”. E continuando ha aggiunto “Prego continuamente per lui, non disperate”, ha detto il Papa ai familiari del piccolo nel corso dell’incontro che si è tenuto nel carcere di Castrovillari.

I familiari del bambino hanno pianto incontrando il Papa. E’ stato un momento davvero commovente“, ha fatto sapere il vescovo di Cassano, mons. Nunzio Galantino.

Il Pontefice incontrando i 180 ospiti del carcere di Castrovillari, salutandoli uno ad uno, (li ha sempre chiamati “amici”), e riferendosi loro ha detto “Dio perdona sempre. La detenzione non sia tempo perso”. Il Santo Padre si è poi soffermato a lungo sul “tema del rispetto dei diritti fondamentali dell’uomo e l’esigenza di corrispondenti condizioni di espiazione della pena” aggiungendo che “è essenziale che l’attenzione rimanga sempre alta“.

Il Papa concludendo ha detto il “primo gesto della mia visita pastorale, non è sufficiente se non accompagnato da un impegno concreto delle istituzioni in vista di un effettivo reinserimento nella società“.

L’elicottero con Papa Francesco è atterrato nell’area antistante il carcere di Castrovillari, accolto da centinaia di persone e da un lungo applauso. Successivamente ha attraversato la folla ed è entrato nel carcere dove è stato accolto dal direttore Fedele Rizzo.

Rolling Stones a Roma per il concerto di domani, si affacciano dal Saint Regis e salutano i fan

Pubblicato il 21 Giu 2014 alle 12:05pm

Caos e traffico in tilt nel centro di Roma a causa della chiusura di una delle strade che costeggiano il Circo Massimo dove si terrà domani sera, l’attesissimo maxi-concerto dei Rolling Stones . (altro…)

Carie: addio trapano arriva una nuova tecnica indolore

Pubblicato il 21 Giu 2014 alle 11:43am

Per eliminare la carie è stata messa a punto da ricercatori inglesi una nuova tecnica. E’ indolore e si basa su delle piccole scariche elettriche. La metodica chiamata ‘Earer’ (Electrically accelerated and enhanced remineralisation), permette di inserire minerali nella zona danneggiata in modo da avviare un processo di ‘autorigenerazione’ dei minerali perduti. (altro…)

Yara Gambirasio “spiata tre volte mentre era in palestra”

Pubblicato il 21 Giu 2014 alle 10:55am

Nei giorni precedenti la scomparsa, ovvero il 26 novembre 2010, Massimo Giuseppe Bossetti, per almeno tre volte, avrebbe seguito, pedinato e studiato la piccola Yara, nei pressi se non anche dentro la Città dello sport di Brembate, dove la ragazzina si recava per fare ginnastica artistica. (altro…)