Carie: addio trapano arriva una nuova tecnica indolore

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 21 Giu 2014 alle ore 11:43am


Per eliminare la carie è stata messa a punto da ricercatori inglesi una nuova tecnica. E’ indolore e si basa su delle piccole scariche elettriche. La metodica chiamata ‘Earer’ (Electrically accelerated and enhanced remineralisation), permette di inserire minerali nella zona danneggiata in modo da avviare un processo di ‘autorigenerazione’ dei minerali perduti.

Il merito è dei docenti di medicina odontoiatrica Nigel Pitts e Chris Longbottom, del King’s College di Londra che sperano di poter presto mettere sul mercato la metodologia entro 3 anni.

Con questo nuovo sistema, non sarebbe più necessario utilizzare materiali estranei all’organismo, come ad esempio la malgama dentale.

La nuova tecnica richiamerebbe sulla zona lesionata i minerali che sono stati erosi. I costi non sarebbero diversi da quelli della metodologia tradizionale, e i due studiosi assicurano di essere già alla ricerca di investitori privati che vogliano commercializzare l’ultimo ritrovato.