Secondo un recente studio, condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma, mangiare cioccolato fondente, può essere un ottimo rimedio per la circolazione periferica del sangue.

Alla ricerca italiana hanno partecipato persone di età compresa tra i 60 e i 78 anni, tutti aventi problemi di circolazione periferica del sangue e difficoltà di deambulazione.

Ai partecipanti, suddivisi in tre gruppi, sono state somministrate diverse terapie: al primo gruppo è stato offerto cioccolato fondente all’85%, al secondo cioccolato a latte mentre al terzo placebo.

Ebbene, al termine della terapia i ricercatori hanno scoperto che gli appartenenti al primo gruppo riuscivano a camminare più a lungo, a percorrere in media 17 metri in più rispetto a coloro che avevano mangiato cioccolata al latte o non ne avevano proprio consumata.

Inoltre, gli esperti, si sono anche resi conto, che chi era stato curato con cioccolato fondente impiegava anche meno tempo a raggiungere la meta.

Il merito, dicono gli studiosi, è da attribuire ai flavonoidi e polifenoli contenuti nel cacao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.