Ha perso la ex moglie e la figlia nella tragedia di giovedì scorso, nell’aereo Malaysia Airlines abbattuto durante il volo, presumibilmente da un missile dei separatisti filorussi.

Così l’olandese Hans de Borst, padre di Elsemiek di 17 anni ha voluto esprimere tutta la sua rabbia e il suo dolore attraverso una lettera aperta indirizzata al presidente russo Vladimir Putin.

Nella lettera di legge “Grazie signor Putin, signori leader separatisti, governo ucraino, per avere ucciso la mia ex moglie e la mia unica figlia”. E continuando, riferendosi alla figlia: “Il prossimo anno avrebbe tenuto l’esame finale con i suoi amici Julia e Marina e avrebbe concluso la scuola. Dopo sarebbe andata a studiare ingegneria e ci teneva davvero tanto. Adesso improvvisamente lei non c’è più. Dal cielo l’avete abbattuta in un Paese straniero dove c’è una guerra”.

Cari signori, spero voi siate orgogliosi di aver distrutto la sua giovane vita e di avere ancora il coraggio di guardarvi allo specchio, senza tremare. Grazie ancora – conclude l’uomo distrutto dal dolore. Sinceramente“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.