Il cancro sarebbe un ex male incurabile. Perché sino alla fine degli anni Settanta solo il 30% delle persone riusciva a sconfiggerlo.

Ora invece qualcosa sta cambiando. Negli anni Novanta si è arrivati al 47%, dopo al 60%.

Francesco Cognetti, presidente della Fondazione ‘Insieme contro il Cancro‘, fa sapere che: “Sono risultati importanti. Non si può più parlare di male incurabile. Sta cambiando la percezione della patologia da parte dei cittadini….”

Di cancro, secondo l’esperto, una persona può considerarsi guarita solo a distanza di 5 anni, se non ha avuto recidive, perché, si può scongiurare il rischio mortalità.

Purtroppo, però, il numero degli ammalati è ancora alto, a causa di tanti fattori: fumo, alimentazione scorretta e problemi ambientali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.