Eterologa: rimborsi per i donatori, nessun limite d’età per i genitori

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 27 Lug 2014 alle ore 11:04am

Le donne d’ora in poi, potranno avere figli in provetta con l’eterologa fino all’età della menopausa. Mentre per chi donerà il limite previsto sarà di 35 anni per le donne e 45 anni per gli uomini. Lo ha chiarito il ministero della Salute Beatrice Lorenzin.

Altro limite, non più di 10 bimbi per genitore biologico, che deve restare anonimo, a meno che non vi siano motivi di salute. Nessun catalogo dal quale scegliere occhi, altezza e quoziente intellettivo del donatore.

Via libera alla fecondazione assistita anche quando entrambi i coniugi sono sterili.

Lo ha stabilito il comitato di esperti nominato dalla Lorenzin per evitare la “provetta selvaggia”. Il documento è giunto ieri sulla scrivania del Ministro che è intenzionato subito a trasformarlo in decreto legge al massimo entro settembre.

Tra le altre cose, la legge imporrà test obbligatori su HIV ed epatite, come già previsto in Europa. I test saranno a carico dello Stato, ed è anche per questo caso vincolati a limiti di età.

Infine, per l’eterologa le Regioni potrebbero prevedere il rimborso come quello previsto per la donazione di sangue o di midollo.