Ebola: Regno Unito in allarme, convocato meeting d’emergenza

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 31 Lug 2014 alle ore 7:10am

Il Regno Unito teme per il virus Ebola, che ha già fatto 670 vittime in Africa occidentale.

Lo ha dichiarato alla Bbc il ministro degli Esteri britannico, Philip Hammond, che ha indetto un vertice per istituire un comitato d’emergenza ‘Cobra‘.

Il ministro ha però fatto sapere che nessun britannico è stato contagiato e per non sono stati registrati casi nel Paese ma è necessario mantenere alto il livello di guardia soprattutto perché ci sono molti connazionali che si recano spesso per viaggi, anche di lavoro in Africa.

Public Health England, autorità sanitaria inglese, ha allertato gli addetti alle dogane aumentando il personale negli aeroporti affinché possa prestare la massima attenzione ai sintomi dei passeggeri. Un avviso urgente è stato diramato anche ai medici di base britannici.

Ricordiamo che il virus non è curabile ed è altamente contagioso.

In Serra Leone è morto per febbre emorragica, causata dal virus, Omar Khan, medico dirigente del centro clinico per le cure contro l’Evola a Kenema. A renderlo noto il responsabile dei servizi sanitari, Brima Kargbo.

Il medico era stato ricoverato nel centro di Medici Senza Frontiere la scorsa settimana dopo il contagio.