Un’equipe di studiosi svedesi ha scoperto la causa della febbre. A far salire la temperatura sarebbero le prostaglandine, sostanze-spia delle infiammazioni secrete dai vasi sanguigni del cervello che in caso di emergenza, finiscono col innescare diversi segnali.

Così dopo aver condotto uno studio, questi ricercatori dell’università svedese di Linkoping, diretti da Daniel Björk Wilhelms, hanno rivelato che “La ricerca apre la strada a farmaci più efficaci… Ciò dimostra che le prostaglandine responsabili della febbre si formano nella barriera sangue-cervello e da nessun’altra parte. Sapere questo potrà essere utile per sviluppare farmaci in grado di alleviare alcuni sintomi e altri no”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.