Sono quasi quattromila, le persone salvate dai mezzi aeronavali della Marina militare e della Guardia costiera attraverso l’operazione Mare Nostrum.

Ad intervenire, sono sopratutto le fregate ‘Scirocco’, ‘Euro’ e ‘Fasan’, il pattugliatore ‘Libra’, la corvetta ‘Chimera’ e la nave anfibia ‘San Giusto’, gli elicotteri imbarcati, i pattugliatori ‘Fiorillo’ e ‘Diciotti’.

Quest’ultima ha a bordo migranti e ancora non si conosce a quale porto dove attraccherà.

La ‘Scirocco’, invece, sbarcata lo scorso sabato a Napoli, trasportava 323 migranti, mentre la ‘Fasan’ è appena arrivata nel porto di Salerno con a bordo 1.044 migranti, recuperati nel canale di Sicilia. Tra loro un centinaio minorenni e due donne in stato di gravidanza. Segnalati alcuni presunti casi di scabbia.

In Campania resteranno 138 migranti, di cui 38 nel Salernitano. Previsti trasferimenti in Liguria, Piemonte, Lazio, Toscana, Veneto, Umbria, Friuli, Basilicata e Abruzzo. Si tratta del quinto sbarco che si registra nel porto di Salerno.

Infine la ‘San Giusto’ approderà domani con 1.593 migranti nel porto di Reggio Calabria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.