Miss Italia 2014, tante novità su La7. Il 14 settembre in prima serata, conduce Simona Ventura

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 09 Set 2014 alle ore 3:31pm


Miss Italia è il concorso di bellezza nazionale, che si evolve insieme alle donne e alle loro aspirazioni.

Per molte il concorso è stato un vero trampolino di lancio, per altre, invece, semplicemente un’esperienza prima di potersi dedicare agli studi, ad una carriera normale e alla famiglia.

Ecco allora, che il concorso torna anche quest’anno, alla sua 75esima edizione, ma in una veste completamente rinnovata.

Domenica 14 settembre grazie all’impegno di La7, andrà in onda, in diretta dal Pala Arrex di Jesolo su entrambi i canali del Network, La7 e la La7d, a partire dalle ore 20.40.

La serata finale sarà anticipata da due importanti appuntamenti speciali dedicati alle selezioni, in onda in seconda serata sempre su La7, l’11 e il 12 settembre.

Le ventiquattro le aspiranti al titolo di Miss Italia saranno le protagoniste assolute della serata-evento in prime time. Saranno valutate da una giuria speciale, composta da volti noti del mondo della musica, della moda, dello sport e del giornalismo (Marco Belinelli, Emis Killa, Sandro Mayer, Alessandro Preziosi, Alena Seredova) che avrà il compito di valutare di loro: potenzialità, bellezza, talento ed originalità.

Il loro voto, insieme a quello del televoto decreterà chi delle TOP 24 sarà incoronata Miss Italia 2014.

Le ragazze saranno chiamate, infatti, ad affrontare per la prima prova, divise in 4 gruppi: le eccentriche, le romantiche, le sportive e le ragazze acqua e sapone.

Il voto congiunto di giuria ed il televoto porterà all’eliminazione di due concorrenti da ogni gruppo.

Nella seconda manche, poi, le 16 aspiranti reginette sfileranno insieme, ma cinque eliminate.

Poi, tra le 13 Miss ancora in gara, 4 saranno salvate grazie al televoto e le restanti 8 si sfideranno in coppia in un’ulteriore prova, mettendo in scena il proprio talento: da ogni sfida, la giuria deciderà chi salvare.

Nella quarta prova, invece, le 8 ragazze rimaste in gara si cimenteranno sul palco con una bellissima sfilata di abiti da sposa, al termine della quale il televoto sceglierà le 4 finaliste e la giuria la quinta ragazza aspirante al titolo di Miss Italia.

Le cinque semifinaliste si sfideranno a loro volta in un’ultima prova a colpi di interviste e sfilate; solo al termine della competizione si conoscerà la vincitrice.

Simona Ventura che sarà la conduttrice dell’evento dichiara: “L’Italia è la culla della bellezza, ma è sempre difficile definire cos’è la bellezza. Per me la bellezza vera nasce dal fascino, dalla capacità innata di incantare gli altri, dalla grinta e dalla forte personalità”.

E continuando: “Miss Italia 2014 dovrà essere una donna di oggi, dentro al tempo e non fuori dal tempo. Una donna con carattere, sveglia, indipendente e curiosa. Una donna smart padrona di sé stessa, della sua vita, forte e consapevole, che ci rappresenti veramente”.

Mentre la patron del concorso Patrizia Mirigliani parlando delle novità di quest’anno spiega: “Ci siamo ispirate ad una bellezza che cambia. Non è solo uno slogan ad effetto dell’edizione dei 75 anni di Miss Italia, ma una presa di coscienza delle differenze esistenti tra le donne di oggi, le tipologie e le origini diverse che rendono ogni donna speciale. Abbiamo deciso di esaltare questi aspetti, che risultano essenziali anche per il nostro concorso, caratterizzanti come sono nella nostra società”. Aggiungendo che “le novità del concorso mi sono state suggerite, quasi ‘imposte’, dalla realtà in cui viviamo. Per la prima volta hanno potuto iscriversi le ‘italiane senza cittadinanza’, mentre l’età massima è stata alzata a 30 anni perché le donne, a questa età, vivono per la famiglia e i figli, ma lavorano e amano ancora mettersi in gioco: sono le testimoni di una bellezza consapevole e interessante. È una svolta che sicuramente riflette non solo i cambiamenti sociali, ma le esigenze delle donne di oggi. Miss Italia è un personaggio istituzionale, madrina di tanti eventi sociali, è una figura che è stata scelta dal pubblico italiano, dopo le lunghe selezioni e i voti della giuria, quindi è la sintesi del gusto italiano. La bellezza non va intesa solo sotto l’aspetto esteriore, ma come sinonimo di sensibilità e intelligenza. Miss Italia si è fatta portavoce di queste caratteristiche, che possono aiutare molte donne ad avere più fiducia in se stesse. Abbiamo superato i canoni classici della bellezza italiana per entrare in un mondo in cui la multietnia fa parte della quotidianità. E’ la bellezza che cambia, quella che vediamo tutti i giorni per strada, fatta di tratti somatici diversi e attuali che vanno oltre i confini della tradizione. E chiama in causa il carattere, il modo di pensare, il modo di essere, quali aspetti fondamentali e inscindibili della bellezza stessa. Essere belle, oggi, vuol dire parlare di sé, rivelarsi, raccontarsi. L’apertura alle miss curvy, le ‘ragazze 44’, è da quattro anni il nostro fiore all’occhiello, non per la stravaganza di vedere in fila tra le miss anche taglie insolite, ma per il significato implicito che viene attribuito all’iniziativa”.

Aggiungendo che grazie alla loro campagna “Talking Stalking” portata avanti con Codacons, sulle passerelle, accanto alle miss in costume da bagno, ‘sfileranno’ i temi che affliggono tante donne: dall’anoressia, al femminicidio, passando per la prevenzione dei tumori al seno, e alla tutela della salute delle donne nel luogo di lavoro, fino ad arrivare alla vaccinazione delle più giovani contro il papilloma virus.