Come difendersi dall’altalena climatica? I consigli dell’esperto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 24 Set 2014 alle ore 10:26am

L’improvviso fresco che in questi giorni sta seguendo alle temperature alte, sta finendo per trasformarsi in un vero e proprio alleato dei malanni respiratori.

Questa settimana si ammaleranno 60-70 mila italiani, cifra superiore rispetto alle scorse settimane a causa dello sbalzo termico” tuona il virologo dell’Università di Milano, Fabrizio Pregliasco, che spiega all’Adnkronos Salute che i sintomi più frequenti sono mal di gola, tosse, naso che cola e febbre.

Ma spiega che non si tratta della vera influenza, quella arriverà solo dopo un continuato calo delle temperature. Ma aggiunge che è comunque opportuno stare attenti, non sottovalutare i sintomi e ricorrere ad un’automedicazione responsabile.

Ecco allora che il virologo suggerisce: “Vestirsi a cipolla, idratarsi e proteggersi dagli sbalzi il più possibile, curando attentamente l’igiene delle mani e adottando un’alimentazione ricca di frutta e verdura fresche“.