Al Museo Wow Spazio Fumetto di Milano la mostra ‘La leggenda di Tex’

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Ott 2014 alle ore 11:28am

Un eroe in edicola da 66 anni, Tex, che debuttò in edicola nel 1948 toccando in poco tempo le 45 mila copie vendute a settimana. In tutto uscirono nelle edicole, con periodicità settimanale, 973 albi a striscia, suddivisi in 36 serie, i cui resi erano accorpati in raccoltine.

Nel 1952 avvenne la prima ristampa cronologica in formato albo. Una collana quindicinale che chiuse i battenti nel 1960.

Le rese di questi albi, furono raccolte in 29 volumetti, che uscirono tra il 1954 e il 1957 nella prima serie “gigante”.

Visto il gradimento da parte dei lettori per i volumetti, l’editore pensò di creare nel 1958 la nuova serie di “Tex Gigante”, che ristampò tutte le avventure apparse prima nelle strisce (fino al 1967) per poi proseguire con le nuove avventure.

Wow Spazio Fumetto dal 4 ottobre dedica una mostra a uno dei fumetti più famosi d’Italia, ‘La leggenda di Tex’ con oltre 200 tavole originali disegnate da Galep per illustrare le storie di Gianluigi Bonelli.

Lo storico disegnatore del famoso ranger Tex Willer era infatti Aurelio Galeppini (Galep), nato in provincia di Grosseto da genitori sardi. Il quale aveva vissuto un’adolescenza e la prima giovinezza nell’isola, traendone ispirazione per i paesaggi che avrebbe realizzato nei suoi fumetti.

Dopo l’inaugurazione “La leggenda di Tex” sarà visitabile da martedì a venerdì, dalle 15.00 alle 19.00, e sabato e domenica, dalle 15.00 alle 20.00, con la sola eccezione di sabato 22 novembre, in cui resterà chiusa. Il costo di ingresso è di 5 euro (ridotto: 3 euro).