Secondo il Codacons, peggiora in Italia la situazione economica delle famiglie. I loro debiti arrivano a toccare i 50 miliardi di euro.

Livelli record infatti, per mancati pagamenti per prestiti, mutui, acquisto di beni di largo consumo, leasing, scoperti bancari, carte di credito revolving, ma anche per bollette per utenze domestiche che non risultano saldate, come del resto anche i debiti commerciali, per i quali sono state avviate procedure di recupero.

In due anni i mancati pagamenti sono saliti del 16%, passando dai 43 miliardi del 2012 agli attuali 50 miliardi.

Ogni singolo italiano, neonati compresi, appare debitore nel 2014 per un importo medio di 833 euro‘, sottolinea il Codacons.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.