Uno scambio di colpi di arma da fuoco è avvenuto questa mattina tra le motovedette delle due Coree. Una unità della marina di Pyongyang della Corea del Nord “ha attraversato la Northern Limit Line” finendo nelle acque territoriali della Corea del Sud.

Così per sollecitarne il ritiro, “i nostri militari hanno inviato messaggi e sparato un colpo di avvertimento. Il Nord, a sua volta, ha replicato con spari piuttosto che ritirarsi, e ci ha costretto a sparare di nuovo. Poi la nave è andata via”. Questo è quanto ha dichiarato lo Stato maggiore di Seul.

L’incidente è avvenuto intorno alle 9.50 locali lungo la linea di confine de facto istituita tra i due Paesi che la Corea del Nord non vuole riconoscere in quanto tracciata dalle Nazioni Unite e dagli Usa alla fine della Guerra di Corea avvenuta tra il 1950 e il 1953.

Episodio questo di questa mattina, avvenuto a soli tre giorni d distanza dall’incontro tra le due delegazioni in occasione della cerimonia di chiusura dei Giochi d’Asia tenuti a Incheon, in Corea del Sud.

Una doccia fredda dunque sulla ripresa del dialogo, in quanto le due parti che si erano accordate nel tenere un secondo round di colloqui alla fine di ottobre, inizio novembre.

Inoltre, anche Papa Francesco nel suo viaggio in Corea del Sud aveva parlato e pregato per una pace e un dialogo tra i due Stati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.