Alessandria, infermiere tirocinante rubava farmaci e dispositivi negli ospedali

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 01 Nov 2014 alle ore 11:21am


Duplicava le chiavi di magazzini e ambulatori e rubava farmaci, dispositivi medici e attrezzature che successivamente trasferiva in Costa d’Avorio.

Un infermiere tirocinante di origini ivoriane è stato arrestato dai carabinieri del Nas di Alessandria, per aver rubato dal 2007 ad oggi, 650 mila euro tra farmaci, attrezzature e dispositivi sanitari, negli ospedali di Cuneo, Asti e Alba.

L’uomo è stato colto in flagranza mentre si allontanava dall’ospedale di Asti con la refurtiva a seguito.

L’indagine, condotta dai carabinieri del nas, a partire da giugno, con la collaborazione dei militari dell’arma di Alba, è partita in seguito alla denuncia da parte dei diversi nasocomi.

L’uomo, al momento dell’arresto, aveva con sé atropina, dopamina, lucentis e dispositivi medici: microbisturi, laringoscopio, oftalmici, cannule, cateteri e garze.

L’infermiere spediva quanto rubato, soprattutto, per la chirurgia oculistica alla Costa d’Avorio per utilizzarlo nell’ospedale della sua città di origine, Abidjan.