Milano, 39enne egiziano picchia e stupra 18enne in uno scantinato

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 01 Nov 2014 alle ore 2:39pm


Una ragazza di 18 anni è stata prima picchiata e poi violentata in uno scantinato in via Bocconi a Milano.
L’aggressore è un uomo di 39 anni di origini egiziane con precedenti penali. L’uomo è stato identificato dopo la segnalazione da parte di un’amica della vittima.

La ragazza e il 39enne si erano conosciuti poche settimane prima. Venerdì l’uomo avrebbe convinto la ragazza a seguirlo nello scantinato e lì, dopo aver sfondato la porta, l’avrebbe trascinata, picchiata e violentata.

Dopo la violenza sarebbe poi uscito percorrendo via Bocconi, dove si sarebbe seduto su una panchina dove, un’ora dopo, sarebbe stato raggiunto dai carabinieri.

Mahmoud H. è conosciuto alle forze dell’ordine anche per spaccio, mentre la vittima, sarebbe stata accompagnata alla in clinica dove i medici avrebbero diagnosticato violenza sessuale.

Ai carabinieri la ragazza avrebbe rivelato che al termine dell’aggressione e della violenza, sarebbe scappata chiamando al telefono l’amica, la quale avrebbe poi chiamato i carabinieri.