Rodolfo Laganà, popolare comico e attore italiano, fa’ un gesto davvero esemplare e di grande coraggio, rivela al pubblico di dover fare i conti nel suo quotidiano con la sclerosi multipla.

Annuncio che avviene nella sede della Regione Lazio, in occasione del convegno “Stare bene è un diritto, realizzarlo è un dovere”, organizzato con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, con l’Associazione Animo, con l’Associazione italiana sclerosi multipla e con il Policlinico Universitario di Tor Vergata, allo scopo di sensibilizzare cittadini e istituzioni sulla gravità di tale patologia.

In tale circostanza, Raganà rivela cosa lo ha spinto a fare tale passo: “Voglio portare la mia esperienza al servizio di qualcuno e di qualcosa”, aggiungendo che la sua scoperta è avvenuta “dopo un percorso. Il primo sintomo è stato un dolore alla gamba; la gamba non si rimetteva a posto, abbiamo fatto degli approfondimenti, una risonanza, ed è emerso che avevo questo principio di sclerosi; da li è nata tutta la trafila“.

E concludendo da’ un consiglio a chi vive la stessa condizione: “Non è bello quando scopri una cosa così, però ho capito che ci si può convivere, si può stare sereni. Soprattutto non ci si deve chiudere perché se lo si fa la situazione peggiora, anche dal punto di vista clinico. Parlarne e condividerla può aiutare tanto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.