Nella giornata di oggi, 16 dicembre, gli italiani sono chiamati a versare allo Stato ben 44 miliardi di euro. Lo rivela l’ufficio studi della Cgia, spiegando che in quella che viene chiamata tax day di fine anno, il gettito stimato di ciascuna scadenza andrà a Fisco e Comuni.

Il versamento dell’Iva, ad esempio, garantirà all’Erario un importo di 16 miliardi di euro; mentre le ritenute Irpef per lavoro dipendente altri 12 miliardi.

E che dire, dell’ultima rata Imu? Costerà agli italiani 10,6 miliardi di euro.

E sul fronte Tasi, non va di certo meglio. Come Imu andrà ai comuni 2,3 miliardi mentre la Tari, assicurerà un gettito di quasi 1,9 miliardi.

E per il versamento Irpef dei lavoratori autonomi all’erario andranno circa 1 miliardo di euro.

Infine, grazie all’imposta sostitutiva sulla rivalutazione del Tfr e le ritenute sui bonifici per le detrazioni Irpef, l’Erario incasserà rispettivamente 231 e 72 milioni di euro.

In Italia, sottolinea ancora la Cgia, solo nel 2014 la pressione fiscale è stata del 43,3%, al più elevata in tutta l’Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.