Ci sarebbero anche italiani tra i guerriglieri dell’Isis. Una quarantina di persone addestrate per seminare morte e distruzione.

Uno di loro è Giampiero, ha 35 anni, una barba lunga e uno sguardo che incute terrore. E’ partito da Bologna, dove era giunto dalla sua terra, la Calabria, per studiare e dove ha conosciuto l’Islam quello estremo, che vuole distruggere l’Occidente.

Giampiero ha giurato fedeltà alla Jihad Islamica. Ora è accusato di terrorismo internazionale, ed è rinchiuso in un carcere di Baghdad.

In Calabria i genitori sono disperati. Sono convinti che qualcuno gli abbia fatto il lavaggio del cervello. Giampiero è finito in Siria, combatte per il califfato di Al Baghdadi, dichiarandosi pronto al martirio nella lotta contro l’Occidente.

Ora è ricercato dagli investigatori italiani e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.