Dopo ben 40 ore in balia delle onde alte, del gelo, del fumo e delle fiamme, il traghetto Norman Atlantic in viaggio dalla Grecia all’Italia, i naufraghi messi in salvo, sono 427: 44 sono italiani (di cui 22 passeggeri).

Ma il numero dei morti sembra destinato a salire: in serata, con il recupero di altri due corpi, se ne contano già 10.

Poi rimane il dubbio che la nave trasportasse anche altre persone che non erano nella lista dei passeggeri. Si parla infatti di due clandestini afghani presenti nel gruppo dei 49 naufraghi giunti al porto di Bari su di un mercantile.

Il settimanale greco To Vima, ha diffuso la notizia di 38 dispersi, il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi, ha precisato che “fare le previsioni sul numero dei dispersi, l’abbiamo detto anche al ministro greco, ci sembra assolutamente prematuro. I numeri sono ballerini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.