Come iniziare bene il nuovo anno? I 5 consigli dell’esperto

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 03 Gen 2015 alle ore 7:14am


Con l’arrivo del nuovo anno, è importarti porsi degli obiettivi, per non ricadere negli errori passati e avere delle speranze per il futuro.

Lo psichiatra Michele Cucchi, direttore sanitario del Santagostino di Milano, fornisce alcuni consigli utili a finalizzare al meglio le nostre aspettative per il 2015.

Spiegando che per evitare ansia, stress ed insoddisfazione personale, non bisogna pensare necessariamente che puntare al di sotto delle nostre aspettative sia la soluzione ideale, al contrario: “E’ lecito sognare a un futuro migliore, anzi dobbiamo sempre puntare in alto e sperare in qualcosa di veramente grande che ci realizzi e ci faccia sentire bene. (…) la vita è un grande progetto e occorre quindi avere chiari gli obiettivi, lavorare bene per definire lo scenario, i problemi e le possibili soluzioni, tracciando una strada, avere fiducia in noi stessi e dare tutto ciò che abbiamo dentro, senza risparmiarci fatiche e sacrifici. Ma non sempre le ipotesi più rosee si concretizzano. E l’ansia da nuovo anno è proprio l’aspettativa di arrivare in alto. Non dobbiamo vivere il principio del nuovo anno come una corsa a ostacoli con la sensazione di essere sotto esame, con la paura di essere bocciati se non rispettiamo il ruolino di marcia. La vera felicità la troveremo invece nella gioia di tutti i giorni”.

Ecco allora i 5 consigli dell’esperto:

1) Non avere rimpianti e rimorsi: lasciarsi alle spalle il passato, sebbene non sia del tutto facile, al fine di poter godere appieno del presente e saper cogliere le nuove opportunità che ci si presenteranno. Il passato in fin dei conti, ci ha pur sempre insegnato qualcosa. Ebbene fare tesoro degli errori fatti, evitando di farne degli altri.

2) Puntare in alto ma senza esagerazione: porsi degli obiettivi, anche alti ed ambiziosi ma senza eccedere, o puntare ad aspettative fuori misura. Avere in mente non solo obiettivi da raggiungere ma anche la strada per poterli conseguire. I passi da fare sapendo di doversi armare di santa pazienza, forza di volontà e determinazione. Aspettative fuori misura, troppo alte e non concrete, potrebbero portare in noi, ansia e stress da fallimento.

3) Cogliere l’attimo: non aspettare il domani ma cogliere i vari momenti che si presentano. Perché, potrebbe sorprenderci facendoci scoprire cose del tutto nuove, inaspettate ed incredibili.

4) Prendersi il tempo necessario: prendersi il giusto tempo per riflettere su cosa davvero vogliamo. Iniziando con dei programmi e una pianificazione ben precisa. Non avere fretta di realizzare ciò che si vuole, ma solo tanta costanza e determianzione.

5) Avere il desiderio acceso: desiderare ardentemente qualcosa e lavorare per ottenerla, ha certamente il suo fascino e il suo impegno. E’ una sorta di sfida che ci sprona ad inseguire il nostro sogno. Non privarsi del momento in cui poter assaporare quello che ci aspetta.