Morte Pino Daniele: a Napoli lutto cittadino nel giorno dei funerali e forse camera ardente

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Gen 2015 alle ore 11:25am


Il cantautore Pino Daniele è morto, ieri sera, all’ospedale Sant’Eugenio di Roma. E’ arrivato in condizioni disperate. Il musicista è stato intubato ma da subito, riferiscono fonti ospedaliere all’Adnkronos e la situazione è apparsa da subito grave.

L’artista era seguito dal cardiologo del Sant’Eugenio Achille Gaspardone, dove l’attendeva oggi una visita di controllo. Ma ieri sera è arrivato un malore, e ha dovuto correre di corsa in ospedale.

La salma è in questo momento è nella camera mortuaria dell’ospedale, dove non è permesso l’ingresso al pubblico e dove è arrivata subito la famiglia dell’artista.

Bandiere a mezz’asta nel capoluogo campano. Secondo quanto reso noto dal sindaco Luigi de Magistris, le bandiere saranno esposte a Palazzo San Giacomo, sede del Comune, e in via Verdi, nella sede del palazzo del Consiglio Comunale.

Nel giorno dei funerali del grande artista, nella città di Napoli sarà proclamato il lutto cittadino.

Il sindaco ha espresso il desiderio di allestire la camera ardente nelle sale del Maschio Angioino, sottolineando che ”bisogna ascoltare le volontà della famiglia”.

De Magistris ha annunciato di voler dar vita ad una serie di eventi a lui dedicati.

Tanti i messaggi di cordoglio per lui da parte di fan, colleghi ed istituzioni. Molto toccanti quelli di Eros Ramazzotti, Claudio Baglioni, Laura Pausini e Dolcenera.