Spread the love

Un bambino di appena due anni è morto per intossicazione da monossido di carbonio. Il fatto è accaduto ieri prima della mezzanotte nella periferia di Arezzo.

Dalle prime indiscrezione, sembrerebbe che il bambino si trovasse insieme ai suoi genitori, su un furgone adibito alla vendita di panini e bevande.

A dare l’allarme è la madre del piccolo che si è resa conto che il bambino respirava a fatica chiamando il 118. Inutili i soccorsi e in ospedale.

L’ipotesi più accreditata è quella che il bambino sia morto per le esalazioni provocate da una stufa accesa dai genitori all’interno del veicolo per proteggere il bambino dal freddo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.