Furto in casa di Pino Daniele, mentre l’artista veniva portato in ospedale

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 08 Gen 2015 alle ore 6:48pm


Pino Daniele è stato derubato nella villa in Maremma mentre veniva portato in auto dalla compagna in ospedale. Lo si è appreso in queste ore.

E lo hanno accertato anche i carabinieri del comando provinciale di Grosseto, coordinati dal colonnello Gerardo Iorio, che stanno indagando sul caso ed eseguendo gli opportuni rilievi nell’abitazione dell’artista.

Il furto sarebbe avvenuto subito dopo che l’artista ha lasciato l’abitazione per recarsi all’ospedale Sant’Eugenio.

Secondo quanto appreso, ignoti sarebbero riusciti ad entrare dopo aver scassinato la serratura di una porta dell’abitazione, che si trova in campagna nel comune di Orbetello, vicino al paese di Magliano.

Da quanto appreso la donna, rientrata oggi, nel pomeriggio in casa, avrebbe notato una porta forzata avvertendo così i carabinieri, che stanno facendo, insieme ai familiari, anche un inventario dei beni.

Sul posto è arrivata anche la scientifica. Dalla villa, oltre alle due chitarre, a prima vista sarebbero stati prelevati anche dei contanti. .

I ladri, sarebbero entrati nella proprietà dopo aver scavalcato la recinzione e quindi nella villa da una porta finestra sul retro (non da quella d’ingresso inizialmente emerso).

Non è chiaro al momento quando è precisamente avvenuto il furto. Si è parlato prima durante il trasporto di Pino Daniele in ospedale, ma comunque non se ne ha la certezza.

La casa non è dotata di un sistema di video sorveglianza e dopo il malore accusato da Pino Daniele, da quanto appreso, nella casa non era rientrato né qualcuno dei familiari, né qualche persona vicina.

Il furto è stato scoperto, e denunciato, nel tardo pomeriggio quando è tornata nella residenza Amanda Bonini, compagna dell’artista, che viveva con lui. Con lei c’erano anche i suoi due figli.