I responsabili del massacro avvenuto nella redazione di Charlie Hebdo, si sono barricati in un’impresa, nella zona di Dammartin-en-Goële, ad una quarantina di km da Parigi.

Secondo le informazioni fornite della tv i-Télé, avrebbero preso in ostaggio almeno un dipendente di una delle società, specializzata nei lavori pubblici infrastrutturali. E tra i fuggitivi e i gendarmi vi sarebbero già due morti e 20 feriti.

L’azienda è ubicata in una zona industriale, situata nei pressi dell’autostrada A8. Chi lavora negli stabilimenti vicini resta chiuso all’interno, mentre gli elicotteri della polizia francese stanno sorvolando la zona.

Durante la notte, un benzinaio ha riconosciuto i fratelli Kouachi a bordo di un auto, nel dipartamento dell’Ausne, ma successivamente i due si sono spostati verso la capitale.

Questa mattina, non lontano da Dammartin-en- Goële, è avvenuto un furto di auto. Poco dopo è arrivata anche la segnalazione della presenza dei fratelli nella zona industriale, verso la quale è confluito in modo massiccio uno schieramento di forze dell’ordine e dove sarebbe avvenuta anche una sparatoria, facendo morti e feriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.