E’ in arrivo, dagli Usa, il “super antibiotico” sperimentato da un team di ricercatori della Northeastern University di Boston, capace di contrastare anche i batteri più aggressivi.

Il farmaco contiene Teixobactina, sostanza in grado di distruggere l’involucro protettivo di almeno tre specie di nuovi batteri, rendendoli, pertanto, vulnerabili.

Partendo da studi precedenti, iniziati agli inizi degli Anni Sessanta, i ricercatori di Boston sono riusciti a concentrarsi su tre batteri: il Clostridium difficile, il Mycobacterium tuberculous e lo Staphylococcus aureus, scoprendo che una molecola è capace di a legarsi a più di un bersaglio, fiaccando la resistenza del micro organismo.

Da qui i ricercatori hanno ideato un farmaco contente Teixobactina capace di produrre ottimi risultati. Pare che, prima che i batteri si “abituino” a questo nuovo farmaco, passeranno almeno 30 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.