L’Etna è tornato in attività. Dal cratere “Voragine”, uno dei quattro che si trovano sulla sommità del vulcano, dalla notte scorsa è ripresa, seppur debole e ad intervalli, l’emissione di cenere lavica, trasportata dal vento in direzione Sud-Est.

In diminuzione anche il tremore vulcanico rilevato dagli strumenti dell’Ingv di Catania. L’espulsione di cenere non influisce per ora sull’aeroporto di Fontanarossa, che continua ad essere operativo.

Regolari anche i voli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.