Germania, pronta a ritirare carta identità a chi si reca in Iraq e in Siria

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Gen 2015 alle ore 8:24am


Il governo tedesco ha approvato ieri, una importate legge al fine di contrastare il terrorismo internazionale.

Tale legge prevede infatti, il ritiro della carta di identità a tutti quei tedeschi musulmani sospettati di dirigersi in Siria ed Iraq per unirsi a gruppi jihadisti.

Una nuova misura resosi necessaria, perché il ritiro del passaporto non è bastato ad arginare tale fenomeno.

Infatti, molti integralisti approfittando della libera circolazione permessa nell’area Schengen, riescono a raggiungere Paesi europei con la semplice carta di identità, per poi dirigersi verso l’Iraq e la Siria.

Il Consiglio dei Ministri ha inoltre approvato, altri due progetti che definiscono il reato di finanziamento del terrorismo, al fine di per colpire le donazioni a sostegno dei viaggi all’estero degli jihadisti.

La Germania, infine, processerà non solo coloro che rientreranno in patria dopo aver combattuto contro gli integralisti, ma anche quelli che vorranno abbandonare il Paese per partecipare ad azioni terroristiche all’estero.